STORIA | VARIO

Informazioni tecniche

Una lancia a favore dell’imballaggio

Sono lontani gli anni ’70, quando la bandiera verde veniva sventolata da gruppi marginali incoraggiati dalle ultime derive dell’ubriacatura ideologica che dominava una parte della gioventù europea. Per fortuna, l’ambientalismo nella maggior parte dei casi è qualcosa di serio e accreditato. La preoccupazione per l’ambiente è diventata una questione sensibile per l’opinione pubblica. Un esempio del progresso nella consapevolezza generale è la classificazione domestica dei rifiuti solidi. Qualche anno fa era difficile immaginare che le famiglie si sarebbero preoccupate di dividere la loro spazzatura in diversi sacchetti e di metterla in diversi bidoni.

Molte persone possono essere arrivate a pensare, in parte forse a causa dei rapporti dei media, che la selezione di tutte le parti che compongono gli imballaggi sia necessaria perché sono materiali inutili e indesiderabili. L’opinione di molte persone incolpa gli imballaggi, i rifiuti e la plastica per gran parte del progressivo deterioramento del pianeta. Non è così, la verità è che la maggior parte degli imballaggi serve a proteggere i prodotti e a permetterne l’uso senza sprechi. È necessario fare attenzione a questo tipo di idee negative ed è conveniente chiarire che grazie allo sviluppo dell’industria dell’imballaggio è stato possibile raggiungere i livelli di ottimizzazione delle risorse che l’umanità ha raggiunto.

L’elaborazione dei prodotti alimentari, compreso l’imballaggio corrispondente, offre un grande risparmio di prodotti e di energia. Per esempio, nel caso del pollame, si usa tutto: piume, visceri, frattaglie… che, opportunamente confezionate, vengono utilizzate per tutto, dai prodotti animali alla gelatina e ai grassi. Con questa procedura, si butta via solo il contenitore.

Lo spreco di cibo in Europa occidentale è stimato al 2%, cioè praticamente tutto viene utilizzato, mentre in Asia è vicino al 30% e al 50% in Africa. La ragione principale di questi buoni dati dall’Europa è che l’imballaggio evita lo spreco di cibo, sottoprodotti ed energia. Questo non significa che l’imballaggio deve essere usato in modo generalizzato, ma solo quando è necessario, evitando il doppio imballaggio. Vale quindi la pena ricordare che il packaging non è un nemico da combattere ma un alleato da usare con parsimonia.

Torna a Varie Mondo Lattine

Portada Revista Julio 2021

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Portada Revista Julio 2021
Abrir chat