Il Gruppo Calvo ancora una volta “rompe gli schemi” con il suo nuovo packaging innovativo: Vuelca Fácil

Il Gruppo Calvo, un’azienda conserviera galiziana, ha lanciato il suo nuovo imballaggio Vuelca Fácil, un impegno per l’innovazione che li ha portati a sviluppare la tecnologia Real Peel, un progetto nato dal piano di trasformazione industriale dell’azienda con un investimento di 30 milioni di euro negli ultimi 4 anni.
Come indica il nome stesso, “Easy Tipping”, semplicemente capovolgendo il contenitore, il prodotto esce senza difficoltà e tutto intero. Il comunicato stampa del gruppo sottolinea che le caratteristiche principali della nuova lattina sono quattro: il facile ribaltamento, come già detto, che permette di estrarre facilmente il 100% del prodotto; un’apertura più semplice e sicura con un coperchio flessibile in alluminio; la riduzione della quantità di olio mantenendo la quantità di tonno; e la maggiore succosità del prodotto.

Anuncios

“È stato come reinventarsi nell’industria conserviera”, ha detto Esther Fernández, direttore di produzione. È un nuovo prodotto, un nuovo modo di mettere il pesce nella lattina, chiudere la lattina e dosare i liquidi.

I miglioramenti sono stati fatti anche nell’area della sostenibilità con un contributo inferiore del 35% al cambiamento climatico rispetto al prodotto tradizionale. La giusta dose di olio – sottolinea il gruppo – è uno dei principali vantaggi ambientali con una riduzione di 15 grammi netti per lattina, pur mantenendo la quantità di tonno. “Sappiamo che 3 consumatori su 4 non incorporano l’olio che arriva dalle lattine al piatto e almeno il 37% di loro dichiara di gettarlo nello scarico; quindi, era essenziale ridurre l’olio che non forniva valore al consumatore”, ha commentato Mariví Sánchez, direttore di sostenibilità e comunicazione del Gruppo Calvo, in occasione di questo lancio.

Inoltre, secondo il comunicato stampa, Vuelca Fácil rispetta gli obiettivi di sostenibilità del piano Responsible Commitment 2025, per cui tutto il tonno commercializzato dall’azienda prima del 2025 proverrà da una pesca responsabile e sostenibile.

Dal punto di vista ingegneristico, il progetto ha comportato la completa riprogettazione del processo produttivo e la trasformazione dello stabilimento di Carballo (A Coruña), che attualmente impiega 600 persone. In questo modo, i cambiamenti sono stati fatti in tutta la catena di produzione. “È stata una grande sfida industriale che ha coinvolto una vasta gamma di fornitori tecnologici e una trasformazione totale delle nostre attrezzature industriali e degli strumenti informatici. Sono stati progettati in modo esclusivo e unico”, ha sottolineato Enrique Manda do, direttore operativo del Gruppo Calvo.

Come spiegato in occasione della presentazione di questa innovazione, Enrique Orge, direttore generale in Europa Calvo Group, i vecchi formati del pacchetto di tre sono stati interrotti ed è previsto per la fine di questo febbraio, il tonno leggero in olio di oliva raggiunge il mercato in facile ribaltamento.
Il Gruppo Calvo non smette mai di stupire. Come sottolineano i media galiziani – La Voz de Galicia – sono stati i primi a introdurre le lattine rotonde e le confezioni da tre, ma “sono stati anche i pionieri nell’inscatolamento del tonno leggero, nella pubblicità delle conserve in televisione e nel lancio delle varietà a basso contenuto di sale e leggere”.