Interviste | NOTIZIE

Información Técnica

Intervista con Adrián moreno di Autorema

ML-In 1986 Autorema è nato a Molina de Segura, in un momento in cui il settore era in ottima salute. Con più di 30 anni di esperienza, siete ancora oggi un punto di riferimento nel settore. Come ricorda quegli inizi?

Non ero nemmeno nato allora, quindi sarà difficile rispondere a questa domanda, ma ho avuto l’opportunità di sentire da mio padre e dai suoi compagni come l’hanno vissuta. Secondo la storia, era un periodo in cui c’era molto lavoro locale (Murcia esportava gran parte delle conserve consumate in Europa in quel periodo), ma c’era anche molta concorrenza. Questo clima ci ha permesso di sviluppare molte soluzioni per il settore degli imballaggi metallici, e di crescere abbastanza velocemente, ma allo stesso tempo, ci ha costretto ad essere molto esigenti nel nostro lavoro, per non deludere i nostri clienti. Questo impegno per la qualità, così profondamente radicato nel nostro DNA, è stato mantenuto fino ad oggi.

Anuncios

 

ML-Come è stata questa evoluzione nel corso degli anni, come è cambiata Autorema, come azienda, fino ad oggi?

Abbiamo sempre cercato di avere una visione focalizzata sull’esterno dell’azienda, senza perdere di vista ciò che accadeva all’interno, e questo ci ha permesso di essere sempre al passo con la società che ci circondava. Negli anni 90 ci siamo resi conto che il mercato era globale e con l’aiuto di internet, una valigia e un telefono cellulare ci siamo messi a viaggiare per il mondo.

A poco a poco, la squadra è cresciuta e abbiamo deciso di dare una spinta all’ingegneria. Oggi abbiamo più di 10 ingegneri e un investimento costante in R+S+i. Più tardi, con l’avvento della robotica industriale, abbiamo deciso di creare un dipartimento di automazione e abbiamo creato un team di programmatori e specialisti che oggi conta più di 10 persone.

Attualmente, ci stiamo concentrando sull’Industria 4.0 e su tutti gli strumenti che può fornirci, per cercare di aiutare i nostri clienti, attraverso la robotica collaborativa, l’internet delle cose, il gemello digitale, ecc.

 

ML-La nostra azienda è dedicata all’automazione dei processi di alta produzione, lo sviluppo di progetti integrati chiavi in mano in tutto il mondo. L’automazione e le nuove tecnologie sono la vostra chiave per il successo?

Assolutamente. In un mondo sempre più competitivo, credo che l’automazione giochi un ruolo molto importante nell’ottimizzazione dei processi dei nostri clienti. Inoltre, credo che l’automazione porti molti benefici che il più delle volte passano inosservati, per esempio la standardizzazione della qualità, il miglioramento della risoluzione dei problemi, la riduzione dell’errore umano, ecc. Sempre, senza perdere di vista la componente umana delle aziende. Crediamo nell’automazione, ma siamo ancora più convinti che le aziende siano guidate dalle persone. Il nostro impegno è quello di permettere a queste persone di svolgere compiti che siano di reale valore per l’azienda.

Le soluzioni ingegnerizzate di ML-Autorema sono principalmente attive nell’industria dell’imballaggio metallico e delle conserve. Quali altre aree di competenza offrite?

Come ho detto prima, oggi abbiamo una squadra abbastanza grande (siamo già più di 70 persone) e siamo molto ben preparati. Questo a volte ci permette di sviluppare progetti di automazione e robotica per altri settori come quello farmaceutico, del vetro o del cartone, per esempio. Tuttavia, oggi, più dell’80% della nostra attività si concentra sugli imballaggi in metallo.

 

ML-La vostra azienda si è fatta un nome lavorando con una rete di produttori di lattine che vi permettono di testare nuove soluzioni di automazione con cui distinguersi sulla scena internazionale. In quali paesi?

Anuncios

L’America Latina è dove abbiamo la presenza più forte. Possiamo dire che abbiamo progetti in tutti i paesi del Cono Sud. È stato lì che abbiamo iniziato a diffondere la parola, soprattutto perché abbiamo la stessa lingua e una cultura molto simile. Tuttavia, negli ultimi 10 anni, abbiamo dato grande impulso ai mercati europei e africani, che hanno quasi raggiunto il Sud America. In questo momento, stiamo anche cercando di sviluppare i mercati degli Stati Uniti e del Medio Oriente.

 

ML-Autorema è ancora un’azienda familiare in cui il passaggio generazionale è assicurato e che conferma la forza e l’espansione dell’azienda a livello internazionale. Qual è il segreto del vostro successo, quanto è importante il cliente nel processo produttivo?

Diciamo che le generazioni precedenti sono state responsabili di instillare una cultura dello sforzo e del sacrificio. C’è un mantra che si ripete molto all’interno dell’azienda, ed è che

“Siamo un’azienda di servizi. La verità è che non facciamo distinzioni tra i clienti. Cerchiamo di dedicare a tutti la stessa energia. Questo richiede un’infrastruttura capace, ma pensiamo che ci stiamo arrivando.

 

ML: L’America Latina è stata la chiave di questa crescita?

L’America Latina è stata un punto di svolta per noi. È lì che abbiamo iniziato a esportare, e quando si esporta si devono rispettare degli standard minimi di qualità. La nostra idea di business è quella di stabilire un rapporto duraturo con il cliente. Ci piace essere un fornitore strategico, su cui i clienti fanno affidamento e con cui si consultano per qualsiasi aspetto relativo all’automazione del loro processo produttivo (anche se, a volte, tutto rimane in studi e approcci che non ci portano vendite). Per raggiungere questo obiettivo in un mercato così esigente come quello latinoamericano, dobbiamo mantenere uno standard di qualità molto alto.

ML- L’integrazione di robot per varie applicazioni e il controllo della qualità attraverso l’incorporazione di tecnologie avanzate, come la visione artificiale, continuerà ad essere il vostro impegno in futuro?

Naturalmente. La robotica sta vivendo una seconda giovinezza. La democratizzazione dei robot rende oggi possibile l’implementazione di soluzioni robotiche per i piccoli produttori che prima erano impensabili. Certamente, il più grande vantaggio che un robot offre è la robustezza del sistema. Sono progettati per lavorare a livelli molto alti di domanda e offrono una grande flessibilità.

ML-La vostra azienda produce macchine personalizzate per il settore dell’inscatolamento e delle conserve ed esporta il 70% della sua produzione in quattro continenti. Quali sono le vostre aspettative di crescita a breve, medio e lungo termine?

Anuncios

Vogliamo continuare a mantenere la nostra caratteristica di offrire soluzioni personalizzate per ogni cliente, ma attraverso processi standardizzati. In altre parole, risolviamo i problemi dei nostri clienti con metodi collaudati, ma adattandoci a ciò di cui hanno bisogno in ogni momento.

A breve termine, vogliamo aumentare ulteriormente il nostro fatturato. Quest’anno ci aspettiamo una crescita di quasi il 30% rispetto all’anno precedente. A medio termine, abbiamo intenzione di rafforzare la nostra presenza fisica in alcuni mercati strategici, come il Messico, dove abbiamo avuto l’opportunità di essere presenti alla fiera Latamcan il mese scorso. A lungo termine, è sempre più difficile pianificare, nella società di oggi che cambia velocemente. Per il momento, siamo soddisfatti del fatto che i nostri clienti continuano a fidarsi di noi e ci vedono come un supporto strategico per la crescita del loro business.

 

ML-Siete stati recentemente presenti al Latamcan 2021, qual è il vostro giudizio sulla vostra partecipazione a questa importante fiera internazionale?

Il bilancio è sempre positivo. E ancora di più in questi tempi che stiamo vivendo. È sempre bene ritrovare il contatto umano che stiamo perdendo da diversi anni a causa della pandemia che abbiamo subito e continuiamo a subire. Credo che ora più che mai, eventi come il Latamcan siano necessari per rafforzare quelle relazioni interpersonali che considero così importanti e che credo che la pandemia si sia deteriorata. Non nego che la pandemia ha portato cose buone e interessanti, come il telelavoro o la videoconferenza, ma credo che non possiamo permetterci di disumanizzare le nostre relazioni, perché metteremmo in pericolo ciò che ci costituisce come società.

 

ML-Il recente aumento dei prezzi delle materie prime, l’aumento del costo del trasporto marittimo e la crisi energetica. Potrebbe influire in qualche modo su di te?

In effetti, ci sta già influenzando da mesi. Lo vediamo soprattutto nel prezzo crescente dell’acciaio, così come nella mancanza di componenti elettronici. Fortunatamente o sfortunatamente, è un problema globale che ci riguarda tutti. Per quanto ci riguarda, stiamo cercando di mitigare i danni con una politica di approvvigionamento appropriata, così come stiamo cercando di non trasferire questi aumenti ai nostri clienti. Il resto è una questione per i governi, che capisco cercheranno di trovare soluzioni.

 

ML – Per concludere l’intervista, qual è la tua valutazione dell’ultimo anno, c’è ottimismo, quali nuove nicchie di mercato si stanno aprendo per te?

In generale, sia quest’anno che l’anno scorso sono stati anni di grande incertezza. La chiusura delle frontiere ha reso la situazione molto difficile per noi in molti momenti. Anche così, abbiamo continuato a crescere ad Autorema ad un buon ritmo. L’industria degli imballaggi metallici non è stata tra i settori più colpiti da questa crisi. Quindi il nostro obiettivo rimane quello di espandere il nostro mercato all’interno del settore degli imballaggi metallici e di rafforzare alcuni rami come l’industria degli imballaggi per bevande in due pezzi.

Anuncios

Personalmente, sono ottimista. Cerco sempre di vedere le crisi come un’opportunità, e questa volta abbiamo la possibilità di rimettere le persone in valore e allo stesso tempo utilizzare le nuove tecnologie che sono a nostra disposizione per creare collegamenti e colmare le distanze. Abbiamo l’opportunità di cercare di rendere i nostri processi più efficienti, di seguire politiche aziendali più responsabili, ecc. In breve, credo che le crisi siano sempre un avvertimento per i navigatori, che dobbiamo saper interpretare per migliorare come individui e come società.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.